A sette giorni dal secondo successo stagionale, la Quarta Caffè Monteroni scende nuovamente in campo, alla ricerca della prima vittoria in trasferta. I salentini, dopo la fisica sfida contro Vieste, saranno attesi da un’altra formazione ostica: la Angel Manfredonia.

 

La squadra garganica, anch’essa a quota 4 punti in classifica, viene dalla sconfitta subita per mano della Cestistica Ostuni (91-85) e intende ritrovare il successo che manca dalla terza giornata di campionato (contro Santeramo).

 

Nonostante le difficoltà incontrate nell’ultimo mese, il collettivo biancoblù gestito da coach Gianpio Ciociola vanta elementi di assoluto livello che ben figurano nel campionato di Serie C Silver pugliese.

 

A guidare le scorribande dei foggiani ci sarà Fabio Sansone, “regista” di 174 cm prelevato in estate dopo la positiva esperienza in Serie B a Maddaloni. Capace di eccellenti letture di gioco, Sansone sa essere efficace anche nella metà campo difensiva. Accanto a lui, il capitano Umberto Gramazio, classe ’95 schierabile come “doppio-play” proprio assieme a Sansone.

 

Nel settore esterni, spicca il nome di Nicola Padalino, atleta nato nel 1971 che, con esperienza e talento, continua a rappresentare una guida fondamentale per i suoi più giovani compagni di squadra assieme all’italo-argentino Pedro Ignacio Rubbera (classe 1981, guardia-ala dal notevole impatto offensivo). Da non sottovalutare l’apporto di Antonio Padalino, giovane “3” che solitamente entra a partita in corso rappresentando una seria minaccia per le difese avversarie.

 

La fisicità abbonda sotto canestro per i padroni di casa: Nicola Vuovolo in posizione di ala forte e il pivot Michal Bialkowski rappresentano elementi importanti nello scacchiere dei garganici. Tuttavia, il vero e proprio “faro” di Manfredonia è un giocatore già noto ai tifosi monteronesi: Donatas Jonikas, ex gialloblù che nel Salento ha vissuto i primi anni di carriera in Italia conquistando con il suo sconfinato talento gli appassionati della palla a spicchi della cittadella universitaria.

 

 

Passando sul fronte “Quarta Caffè”, coach Sandro Argentieri può contare un gruppo in costante crescita, sia negli individui che nel gioco collettivo. In attesa del rientro in campo del capitano Francesco Leucci, la formazione tarantolata non sta facendo mancare talento, cuore e voglia di vincere in ogni uscita stagionale.

 

 

La palla a due sarà alzata dagli arbitri Eros Marseglia e Matteo Rodi, alle ore 19 di domenica 12 novembre.

La sfida si preannuncia equilibrata, con le due squadre che potranno lottare ad armi pari per ottenere due punti preziosissimi per i rispettivi cammini. In un campionato equilibrato come quello di quest’anno, le sfide dirette rappresentano il vero ago della bilancia della classifica e, in un match che preannuncia grandi emozioni, saranno i dettagli a fare la differenza.

 

 

 

Matteo LEO