Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Monteroni trova 2 punti... E i playoff!

Domenica 22 Marzo 2015 in Prima squadra

 

Quarta Caffè-MD Discount Monteroni (85): Grosso (13), Ingrosso (8), Potì (21), Leggio (4), Mocavero (25), Errico (2), Paiano (4), De Giorgio, Leucci (3), Laudisa (5). All: Antonio Lezzi.

 

Geofarma Mola (67): Didonna (13), Chiriatti (9), Pavone (5), Teofilo (16), Leo (19), Mazzarano, Musci (2), Stimolo, Tanzi, Calò (3). All: Alessandro Lotesoriere.

 

Parziali: 18-19; 26-13; 25-20; 16-15.

 

Progressivi: 18-19; 44-32; 69-52; 85-67.

 

Una Quarta Caffè-MD Discount Monteroni in formato grande quella scesa in campo quest’oggi al Pala “Quarta-Lauretti”. I salentini hanno infatti battuto i rivali della Geofarma Mola (priva del febbricitante Simone Salamina) con il punteggio di 85-67, al termine di un match muscolare, intenso e sempre sotto controllo.

 

Prima ancora della palla a due, il pubblico di casa si rende protagonista, sostituendosi all’impianto stereo non funzionante e cantando a squarciagola l’inno di Mameli, creando un’atmosfera da brividi. Con le “ostilità” al via, nella prima frazione di gioco, i ragazzi allenati da Antonio Lezzi soffrono il talento straripante di Arcangelo Leo (19), bravo a sfruttare la maggiore rapidità contro Manuele Mocavero (25) e la forza fisica su Alessandro Paiano (4). Con qualche incertezza iniziale, i gialloblù rispondono nella seconda metà del quarto grazie alle fiammate di uno scattante Federico Ingrosso (8) e alla sapienza tattica di Andrea Grosso (14). Proprio il giovane Ingrosso si rende protagonista con una bella realizzazione a fil di sirena appena superata la metà campo, con la quale firma il primo parziale di 18-19.

 

Nel secondo quarto, Monteroni appare più pimpante e aggressiva, desiderosa di trovare risposte in difesa. Teofilo (16) e Didonna (13) si dimostrano ancora una volta clienti scomodi su entrambe le metà campo ma i padroni di casa iniziano a limitare lo strapotere di Leo grazie alla difesa 2-3 e alla giusta intensità profusa da Mocavero. Il lungo salentino domina in attacco, agguantando rimbalzi e timbrando la casella “punti” a più riprese. Sospinti da un incessante Pala “Quarta-Lauretti”, i gialloblù toccano anche il +15 per poi esser ripresi nel finale, fino al 44-32 che manda le squadre negli spogliatoi.

 

Dopo la classica “bevanda calda”, i due team sono pronti a scendere nuovamente in campo. L’avvio del terzo periodo è ancor più fisico dei precedenti, con Monteroni che punta molto sulle seconde linee. In particolare, Francesco Leucci (3), Francesco Errico (2) e Filippo Laudisa (5) rispondono presente e permettono a coach Lezzi di far rifiatare i titolari. Verso la metà del quarto, però, arriva la definitiva svolta: nell’arco di un minuto, coach Lotesoriere è punito con un doppio tecnico a causa delle proteste, ed è così costretto ad abbandonare la panchina. Mola, senza la propria guida, è palesemente spaesata e permette ai padroni di casa di piazzare l’allungo decisivo, firmato da un incandescente e perfetto Alessandro Potì (20). Si entra nell’ultima frazione con il punteggio parziale di 69-52.

 

Gli ultimi dieci minuti scorrono senza patemi, con Grosso bravo anche in fase di realizzazione e con un Gianmarco Leggio (4) che, nonostante la serata non brillante al tiro, fa valere le sue qualità difensive assieme ad un positivo Cosimo De Giorgio. Al suono dell’ultima sirena il tabellone dichiara 85-67.

 

Con questo successo, la NPM conquista matematicamente l’accesso ai play off. Dopo tre anni, finalmente, i salentini potranno accedere così alla post season del campionato di Serie B, regalando alla società ed ai tifosi un’importante pagina della lunga e vincente storia gialloblù. Ora resta da capire quale sarà la posizione nella griglia: attualmente al settimo posto, la squadra del Presidente Leucci e del GM Perniola sfiderà nel prossimo turno l’Ambrosia Bisceglie.

La data da segnare in rosso è quella di domenica 29 marzo quando, alle ore 18, verrà alzata la palla a due presso il Pala “Dolmen” di Bisceglie.

 

Matteo LEO