Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Monteroni espugna il Pala "Mazzola". Ma che sofferenza!

Domenica 1 Febbraio 2015 in Prima squadra

 

Casa Euro Taranto (55): Giancarli (12), Salerno (13), Bisanti (6), De Paoli (13), Tabbi (6), Conte (5), Pannella, Pentassuglia, Stola. All: Nicola Leale.

 

Quarta Caffè-MD Discount Monteroni (58): Grosso (2), Potì (8), Ingrosso (10), Leggio (14), Mocavero (16), Errico, Leucci (2), De Giorgio, Paiano (6), Calasso. All: Antonio Lezzi.

 

Parziali: 19-21; 14-9; 10-16; 12-12.

Progressivi: 19-21; 33-30; 43-46; 55-58.

 

 

Vittoria sofferta per la Quarta Caffè-MD Discount Monteroni in trasferta contro la Casa Euro Taranto. I gialloblù si sono imposti, dopo 40’ di lotta cestistica, con il punteggio finale di 55-58. Due punti fondamentali per i salentini, protagonisti di una prestazione non entusiasmante.

 

Privo di Sirakov e Potì, coach Leale si affida a Giancarli, Salerno, Bisanti, De Paoli e Tabbi, mentre coach Lezzi risponde con Grosso, Ingrosso, Potì, Leggio e Mocavero. Dopo un inizio un po’ stentato, i gialloblù trovano la via del canestro attraverso una buona circolazione di palla e numerosi tentativi dalla media distanza. Tuttavia, nella metà campo difensiva, Monteroni fatica non poco a contenere l’ottimo Gianluca Salerno (13), capace di punire ripetutamente il troppo spazio concessogli. Al termine della prima frazione di gioco il tabellone segna 19-21.

 

Nel secondo quarto, il bel gioco monteronese scompare, vittima della difesa fisica e asfissiante dei padroni di casa. Gianmarco Conte (5) marca Alessandro Potì (8), lasciando pochissimo spazio alla fantasia dell’ala mancina, mentre Andrea Grosso (2), fa i conti con l’energia di Giancarli (12), bravo a mettere sotto pressione il portatore di palla avversario. Lo stesso Giancarli è autore di un paio di conclusioni dalla lunga distanza che portano in vantaggio Taranto, brava a chiudere il primo tempo sul +3 (33-30).

 

Negli spogliatoi i due allenatori provano a tirar fuori tutta l’energia a disposizione dei rispettivi atleti, necessaria per affrontare i rimanenti due quarti. Alla ripresa delle ostilità, Monteroni appare ancora più impallata rispetto alla frazione precedente: il dinamismo di Alessandro Tabbi (6) e di Ludovico De Paoli (13) mette in difficoltà Manuele Mocavero, mentre gli esterni rossoblù continuano a realizzare senza incontrare particolari problemi. A tirare le castagne dal fuoco ci pensano i giovani Francesco Leucci (2) e Federico Ingrosso (10), bravi a farsi trovare pronti nei momenti difficili. Gianmarco Leggio (14) ci mette del suo e i gialloblù riescono a ricucire lo strappo, chiudendo la frazione sul 43-46.

 

L’ultimo quarto si rivela ancor più fisico del resto della partita. L’esiguo distacco tra le squadre e la voglia di vincere non fanno indietreggiare di un passo gli atleti in campo, pronti a dare tutto pur di portare a casa i due punti. Taranto si affida alla mano bollente di Giancarli, ma è costretta a perdere Tabbi, uscito per 5 falli. Monteroni risponde pazientemente colpo su colpo, alternando le fortune dalla linea dei liberi. A 4 secondi dal termine i padroni di casa hanno la possibilità di portare la gara all’overtime, ma il tentativo di Salerno si infrange sul ferro e la partita va in archivio sul 55-58.

 

Partita molto fisica e poco spettacolare, con Monteroni vittima della spavalderia e dell’aggressività difensiva dei bravi e giovani atleti rossoblù. I due punti conquistati quest’oggi permettono ai gialloblù di confermarsi saldamente in quinta posizione, in attesa del match di domenica prossima contro Catanzaro. Appuntamento per domenica 8 febbraio, ore 18, presso il Pala “Quarta-Lauretti” per quella che sarà una partita da non perdere.

 

Matteo LEO