Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

"L'Approfondimento Tecnico" a cura di Luigi Messa

Mercoledì 5 Dicembre 2012

MONTERONI METTE LA QUINTA ED ENTRA IN ZONA PLAY OFF

Inarrestabile la marcia della Quarta Caffè MD Discount Nuova Pallacanestro Monteroni che inanella il quinto successo di fila e, dopo le sofferenze d’inizio stagione, si porta in zona play off, anzi, per essere precisi, se il campionato finisse oggi sarebbe qualificata per il post season.

Vittima di turno dei salentini la formazione del Gaeta, giunta a Monteroni con gli stessi punti in classifica, e con la fama di formazione da prendere con le molle.

Il finale, di 75 a 63 per i monteronesi, non rende fedelmente l’idea del dominio esercitato dagli atleti di coach Lezzi durante tutto l’arco dell’incontro. L’equilibrio fra le due formazioni, infatti, si è spezzato quasi subito, e cioè dopo appena cinque minuti di gioco. Dal 5° al 15°, infatti, la Quarta Caffè MD Discount Nuova Pallacanestro Monteroni ha piazzato un break terrificante di 20 a 2, che ha praticamente chiuso l’incontro. Da quel momento in poi i laziali non sono mai riusciti a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio, precipitando in alcuni momenti anche oltre i venti punti. Questo perché, una volta messe le mani sull’incontro, i monteronesi hanno proceduto a fiammate, pigiando sull’acceleratore ogni qualvolta gli ospiti si sono avvicinati ai 10 punti di scarto.

Il Gaeta aveva predisposto una difesa molto adeguata allo scopo di limitare i lunghi monteronesi, ma nulla ha potuto contro la precisione da oltre l’arco dei 6,75 dei tiratori monteronesi. Provenzano (autore di 19 punti, 3 su 4 dalla linea), Chirico (anche lui autore di 19 marcature con 4 su 7 da oltre l’arco) e Salamina (14 punti per lui, 5 su 10 da tre) hanno crivellato la retina dalla lunga distanza con continuità e precisione, così che Monteroni ha concluso la serata con oltre il 40% da oltre la linea dei sogni.

Ma, a dirla tutta, le chiavi di quella che è apparsa una gara vinta in scioltezza dal Monteroni (ma in DNB nulla è facile e nulla è scontato, e tutto è frutto di allenamento e di cura maniacale dei particolari) sono state la grande difesa uomo contro uomo (attuata da Stefano Provenzano) e di squadra per limitare il miglior marcatore di tutti e tre i gironi della DNB, il laziale Lilliu, giunto sul parquet salentino con una media realizzativa in stagione superiore ai 20 punti. Ebbene, egli ha chiuso l’incontro con soli due punti a referto, e ciò in forza di un marcamento a uomo asfissiante, e di una zona (quando coach Lezzi ha optato per questo tipo di difesa) capace di aggredire senza scampo ogni avversario in possesso di palla, oscurandogli la via del canestro. Se Gaeta non ha subito un passivo più oneroso è stato solo grazie alla prestazione, davvero da rimarcare, del galatinese Marrocco (23 punti per lui, con 5/6 da tre punti) il quale è stato artefice della sua migliore gara stagionale, colpendo con grande precisione dalla lunga distanza.

Anche contro Gaeta si è evidenziata la crescita come gruppo della compagine monteronese, con una rotazione che ha visto coinvolti ben 8 uomini, tutti quanti andati a punti. Unico neo della serata, per i salentini, l’infortunio muscolare occorso al play Durini, il quale, sceso in campo con un problemino alla coscia sinistra, lo ha sentito riacutizzarsi in corso di gara. Le sue condizioni verranno valutate in settimana, sperando si sia trattato solo di una contrattura.

Ora il calendario propone alla Quarta Caffè MD Discount Nuova Pallacanestro Monteroni due trasferte consecutive, ad Agropoli e Bernalda. Si tratta di formazioni che seguono in classifica i monteronesi, e dunque se, per un verso, sulla carta parrebbero impegni abbordabili, per altro, sono formazioni che, per motivi diversi, daranno l’anima sul campo per ottenere i due punti in classifica. Sarà una ulteriore prova di maturità per Chirico e compagni, un vero e proprio test per capire quali potranno essere le prospettive della formazione monteronese nel prosieguo del torneo. Di certo, quella ammirata nelle ultime giornate sembra essere una squadra solo lontana parente di quella esibitasi ad inizio torneo. E tutto il pubblico degli sportivi ed appassionati tifosi monteronesi si augura che la loro squadra possa confermarsi protagonista del girone C anche dopo le prossime due trasferte.

Luigi Messa - (www.pianetalecce.it