Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Quarta Caffè Monteroni: che spettacolo! Vittoria casalinga con Corato

Domenica 28 Gennaio 2018 in Prima squadra

 

Quarta Caffè Monteroni (66): Durini (15), Errico (3), Leucci (7), Latella (15), Ljoljic (22), Guido (n.e.), Tsatas (2), Quarta, Chirico, Iacomelli (n.e.), Pallara (2). All: Sandro Argentieri

 

 

Basket Corato (60): Stella (8), Amendolagine (5), Morresi (2), Bagdonavicius (21), Cicivè (12), Cipri (1), Sgrò, D’Imperio (n.e.), Castoro (9), D’Introno (n.e.), Di Bartolomeo (2), Picca (n.e.). All: Marco Verile

 

 

Parziali: 18-22; 13-17; 18-12; 17-9

Progressivi: 18-22; 31-39; 49-51; 66-60

 

Arbitri: Davide Galluzzo di Brindisi e Marco Mitrugno di Mesagne (BR)

 

 

 

Un nuovo capolavoro firmato dalla Quarta Caffè Monteroni arriva in occasione della quinta giornata di ritorno del campionato di Serie C Silver pugliese. I salentini hanno battuto tra le mura amiche del Pala “Quarta-Lauretti” il Basket Corato con il punteggio finale di 66-60, al termine di un match combattuto e in bilico fino agli ultimi secondi.

 

 

Eppure, i primi minuti di gioco di marca gialloblù non lasciavano intravedere segnali positivi: con un parziale di 9-0 i viaggianti riuscivano sin da subito a scavare un buon gap, sfruttando gli errori difensivi dei padroni di casa che premiavano i muscoli di Patrisio Cicivè (12) nel pitturato. A peggiorare la situazione, si segnalavano problemi di falli personali per Francesco Errico (3) e Francesco Leucci (7).

Dopo quasi cinque minuti di aridità totale, le offensive tarantolate riuscivano finalmente a fruttare punti con l’eccellente Miroslav Ljoljic (22) bravo a mettersi in proprio e a depositare in fondo alla retina gli assist di Federico Durini (15) e Georgios Tsatas (2). Con gli sforzi dei padroni di casa, la prima frazione si chiudeva sul 18-22.

 

I secondi 10’ erano inaugurati dalle conclusioni vincenti di Amendolagine (5) e Bagdonavicius (21) che portavano il vantaggio coratino in doppia cifra. Tuttavia, la precisione di Durini permetteva ai padroni di casa di rimanere in scia, accorciando le distanze e limitando i danni. La frazione proseguiva sugli stessi binari, con Corato brava a tenere a bada le resistenze monteronesi e a chiudere il primo tempo sul parziale di 31-39.

 

 

Dopo una chiacchierata negli spogliatoi, la formazione di coach Sandro Argentieri rimetteva piede sul legno incrociato del Pala “Quarta-Lauretti” con maggiore agonismo, che puntualmente premiava gli atleti NPM con un paio di triple vincenti. Con la squadra, saliva di ritmo anche Domenico Latella (15), protagonista con alcune conclusioni che trovavano il bersaglio grosso.

Corato, frastornata dall’energia dei salentini, si affidava alle sapienti mani di Mauro Stella (8), ma il buon momento gialloblù proseguiva per il resto del periodo, anche grazie all’apporto degli utilissimi Ludovico Quarta, Francesco Errico e Gianluca Pallara (2). Si entrava nella frazione decisiva sul momentaneo 49-51.

 

Con la giusta mentalità, i padroni di casa mantenevano la concentrazione anche quando Bagdonavicius e compagni riuscivano nuovamente a trovare un discreto gap di cinque lunghezze. Francesco Leucci muoveva la retina del canestro, seguito a ruota dal monumentale Ljoljic e da Latella, autore di un gioco da tre punti a un minuto e cinquantadue secondi dal suono della sirena finale che portava sul +3 i tarantolati.

Sul ribaltamento di fronte, Cicivè si faceva trovare pronto nel pitturato per un comodo appoggio al vetro, mentre Bagdonavicius piazzava un en-plein dalla lunetta che permetteva ai neroverdi di riportare il “muso” avanti, sfruttando il quinto fallo personale di Ljoljic.

Il neo entrato Antonio Chirico, dall’alto della sua intelligenza tattica, trovava con una giocata sopraffina Latella, implacabile dalla lunga distanza a 45” dal termine. Non pago, il nativo di Pozzuoli riusciva anche a recuperare il pallone in occasione dell’ultima offensiva coratina, permettendo alla freddezza di Federico Durini di chiudere la partita dalla linea dei tiri liberi.

 

 

E’ una nuova, straordinaria vittoria del gruppo: tutti gli atleti NPM hanno assicurato energia e giocate preziose, reagendo dopo una partenza non all’altezza e strappando con gli artigli affilati un successo che ha mandato in estasi i sostenitori gialloblù.

Dopo il passo falso in quel di Ruvo, i due punti conquistati quest’oggi evidenziano ancora una volta come la mentalità vincente del team griffato “Quarta Caffè” sia ormai una costante nelle sfide dei salentini.

 

Con il vento in poppa, i tarantolati torneranno in campo tra una settimana per affrontare in trasferta la New Basket Mola. La palla a due sarà alzata alle ore 18 di domenica 4 febbraio.

 

 

Matteo LEO (foto di Mino LEO)