Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Quarta Caffè Monteroni: Ancora una vittoria! I tarantolati battono anche Castellaneta!

Lunedì 3 Febbraio 2020 in Prima squadra

 

Quarta Caffè Monteroni (75): Errico (11), Calasso (14), Leucci F. (21), Povilaitis (17), Zacchigna (5), Quarta S. (4), Pallara (3), Quarta L. (n.e.), Quarta M., Leucci T. (n.e.). All.: Sandro Argentieri

 

 

Valentino BK Castellaneta (69): De La Cruz (10), Gaudiano (5), Budrys (13), Ianuale (13), Malalu (16), Moliterni (3), Mascoli (7), Pancallo (2), Ricciardi (n.e.), Lonardelli (n.e.).

 

Parziali: 20-20; 19-24; 27-12; 9-13

Progressivi: 20-20; 39-44; 66-56; 75-69

 

Arbitri: Francesco Calisi di Monopoli (BA) e Francesco Menelao di Mola di Bari (BA)

 

 

 

Secondo successo consecutivo per la Quarta Caffè Monteroni nel campionato di Serie C Gold pugliese. I salentini, dopo aver portato a casa i due punti nella sfida-salvezza con Francavilla, hanno bissato tra le mura amiche del Pala "Quarta-Lauretti" superando la Valentino Castellaneta con il punteggio finale di 75-69.

 

Prima della palla a due, emozionante minuto di silenzio, contornato dallo striscione dedicato dai tifosi gialloblù alla memoria di Kobe e Gigi Bryant, onorati anche dalle simboliche infrazioni di 24 e 8 secondi in occasioni delle prime due azioni di gioco.

 

Il match, caratterizzato da ritmi elevati per buona parte dei 40' di gioco, partiva subito con i due attacchi particolarmente ispirati. I padroni di casa potevano contare sulle inziative di Francesco Errico (11) e Audrius Povilaitis (17), mentre i biancorossi si affidavano alle sapienti mani dell'atletico Budrys (13) e alla fisicità sotto le plance di Malalu (16). I primi 10', in cui le due formazioni si rispondevano reciprocamente colpo su colpo, andava in archivio sul parziale di 20-20.

 

La musica non cambiava nel secondo periodo: i gialloblù trovavano energie fresche dal giovanissimo e sempre pronto Simone Quarta (4), coadiuvato da da Marco Quarta e Gianmarco Calasso (14). Sul fronte opposto, l'ex di serata Gianmarco Ianuale (13) si faceva notare con un paio di conclusioni vincenti che tenevano in corsa i viaggianti. Proprio la formazione biancorossa trovava con maggiore continuità la via del canestro, scavando un mini-vantaggio per andare al riposo lungo sul 39-44.

 

Al rientro sul legno intrecciato, i giovani monteronesi apparivano immediatamente in gran spolvero: Francesco Leucci (21) e compagni, con dedizione, si riportavano in vantaggio, scavando anche un significativo gap in doppia cifra che sembrava poter spostare definitivamente l'inerzia della sfida. L'entusiasmo derivante dall'ottima prestazione offensiva di squadra permetteva ai gialloblù di entrare nella frazione decisiva sul punteggio 66-56.

 

Tuttavia, proprio quando tutto sembrava propendere per un allungo di marca tarantolata, Castellaneta risfoderava gli artigli e, nel giro di pochi minuti ritornava a stretto contatto grazie alle giocate di De La Cruz (10) e del sempre pericoloso Budrys. Nonostante le difficoltà, il collettivo griffato "Quarta Caffè" non si scomponeva e, seppur al limite delle enrgie fisiche dopo un match intenso, riusciva a mantenere il controllo della situazione. Una tripla di Calasso permetteva alla NPM di respirare aria preziosa, respingendo gli assalti dei viaggianti. Con pazienza, la difesa tarantolata resisteva alle offensive biancorosse, rivelandosi decisiva per il successo dei salentini.

 

Una vittoria dal peso specifico enorme per i ragazzi di coach Sandro Argentieri: due punti strappati con decisione ad una rivale per la salvezza, ottenuta annullando la differenza canestri subita nella sconfitta del match d'andata. 

Con un bottino di 12 punti, la Quarta Caffè si prepara a vivere una nuova sfida, difficile e allo stesso tempo affascinante: sabato 8 febbraio, alle ore 20:45, i gialloblù saranno impegnati con Molfetta, una dei top team del campionato, fermata in trasferta dal colpo di coda di Francavilla.

 

 

Matteo LEO (foto di Mino LEO)