Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Monteroni conquista la Finale !!!

Domenica 27 Maggio 2012

Quarta Caffè MD Discount N.P. Monteroni 69

Rotolo 4, Paiano 10, Provenzano 13, Manca 2, Durini 3, Spada, Errico 2, Serroni 17, Faggiano 6, Chirico 12. Coach Lezzi.

 

 

Planet Group Catanzaro  59

 

Battaglia 4, Pate, Ippolito, Zofrea, Scuderi6, Pellicanò 11, Saccardo 6, Cattani 17, Carella, Fall 16, coach Tunno.

 

Arbitri Villa di Imola (BO) e Latini di Argenta (FE)

note : espulsi al 40 Paiano (NPM) e Fall(Ctz)

          uscito per 5 falli Pellicano(CTZ) al 40°

 

http://dnc.webpont.com/game/ita5_h_ply/x_1112/ita5_h_ply_6848

 

 

Bagno di folla e di entusiamo per una Quarta Caffè MD Discount N.P. Monteroni che battendo Catanzaro in gara 3 si guadagna l'accesso alla finale play off del girone H della DNC nella quale contenderà il titolo alla Virtus Molfetta.

Catanzaro giungeva in terra salentina con la possibilità di fare il colpaccio dopo l'incredibile vittoria in gara 2 ai danni di una squadra, quella salentina, che dopo aver comandato per 30 minuti aveva rimesso tutto in discussione con 10 minuti di pura follia, sfruttata a dovere da Cattani & C.

Questa sera la musica doveva essere ed è stata diversa, con i gialloblù trascinati da un pala Quarta -Lauretti gremito all'inverosimile che non ha mai smesso di incitare i propri beniamini, contribuendo di riflesso alla conquista del risultato sperato.

Risultato ottenuto sul campo dai ragazzi di coach Lezzi che sono stati in grado di premere sull'accelleratore nei momenti topici della contesa e di contenere gli avversari a dovere. Ne sono dimostrazione i 59 punti concessi alla squadra di coach Tunno che sul parquet salentino non ha per niente demeritato, misurandosi senza timori reverenziali contro i gialloblù salentini. 

Parte forte Monteroni che piazza il primo break in pochi minuti (10-0). Catanzaro accusa il colpo e reagisce con calma, riuscendo a ricucire lo strappo iniziale (10-9) prima che Monteroni riprenda le distanze nei minuti finali di frazione piazzando un 11-5 perentorio con gli ospiti che vedono la retina solo con Cattani da 3 e battaglia da 2.

Alla prima sirena il tabellone recita 21-14.

La seconda minifrazione vede il ritorno dei calabresi che con Fall(16) e Pellicano(11) creano più di qualche poblema ai padroni di casa. Per la verità la compagine di coach Lezzi appare frastornata e accusa un controbreak significativo che concretizza il sorpasso dei giallorossi di coach Tunno (21-22) al 13'. Catanzaro arriva anche a +4 (23-27) ma pian piano il Monteroni con Provenzano(13) e Serroni (17) e con un determinatissimo Faggiano(6) riprendono le redini in mano e rimettono il naso avanti. 31-28 al 15° e salentini che conducono fino al 18'. Poi Fall, Scuderi e Cattani diventano protagonisti e riportano avanti Catanzaro che chiude al riposo lungo sul 34 - 37 a favore, con un parziale di 13 a 23.

Dopo il riposo lungo le squadre rientrano in campo più guardinghe con i padroni di casa che non intendono cedere e gli ospiti che si ritrovano in vantaggio e cominciano a crederci.

La terza minifrazione scivola via punto a punto, frutto della difesa attenta e della paura di perdere. Le squadre  si alternano a guidare lo scoore, giungendo alla sirena col  progressivo di 51 a 50 per i locali.

L'ultimo quarto racconta dei gialloblù che provano l'allungo definitivo.

Provenzano apre le danze con un canestro da sotto e Durini(3) piazza la tripla del +6 (56-50). Serroni(17), Paiano(10) e Chirico(12) rispondono ai tentativi di ritorno a contatto di  Fall, Cattani e Pellicanò fino al 38° quando i padroni di casa con Serroni piazzano la tripla del +10 67-57 che spezza definitivamente le gambe agli ospiti.

Il finale lascia spazio al 2/4 dalla lunetta di Rotolo e al 2/2 di Pellicanò che fissano il punteggio sul 69-59.

C'è il tempo anche per Fall e Paiano per farsi espellere e poi ...................l'apoteosi.

I salentini di coach Lezzi con la vittoria in gara 3 approdano in finale e affronteranno la squadra di coasch Giovanni Gesmundo che ha avuto ragione del Benevento  in gara 3 per 80 a 73.

Si riprenderà domenica prossima dal pala Quarta Lauretti per gara 1 di Finale.

Tutti richiamati all'appello per essere più che mai vicini al team gialloblù. 

Buon Basket a tutti

Antonio Giancane (add. stampa NPM)