Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Quarta Caffè Monteroni: Arriva il secondo acuto!

Domenica 27 Ottobre 2019 in Prima squadra

 

Quarta Caffè Monteroni (63): Martina (3), Pallara (15), Leucci (12), Povilaitis (18), De Sousa (4), Quarta S. (9), Quarta M. (n.e.), Stano, Calasso, Zacchigna (2). All.: Sandro Argentieri

 

 

 

Basket Francavilla (56): Murolo (14), De Ninno (15), Prete (12), Omeragic (2), Serpentino (7), Donzelli (n.e.), Argentiero (n.e.), Urso (2), Cepic, Pappalardo (4). All.: Antonio Alba

 

 

Parziali: 14-8; 16-15; 12-14; 21-19

Progressivi: 14-8; 30-23; 42-37; 63-57

 

 

Arbitri: Maurizio Ceo di Bari e Mario Stanzione di Molfetta (BA)

 

 

 

Una stoica Quarta Caffè Monteroni centra il secondo successo stagionale battendo il Basket Francavilla con il punteggio finale di 63-56, al termine di un match muscolare ed intenso per l’intero arco dei 40’.

 

I salentini, ancora orfani del capitano Francesco Errico, hanno lottato su ogni pallone, trovando meritatamente questi due punti pesanti.

 

Già nel primo quarto, i padroni di casa riuscivano a prendere in mano la situazione, con un eccellente Audrius Povilaitis (18) capace di trasformare in punti gli assist dei compagni di squadra. L’ottimo gioco messo in mostra dai tarantolati metteva difficoltà alla difesa biancoazzurra, mentre sul fronte opposto Omeragic (2) e Serpentino (7) tenevano a galla i brindisini con un paio di conclusioni vincenti. Al suono della prima sirena il tabellone segnapunti indicava il parziale di 14-8.

 

Dopo pochi secondi dall’inizio del secondo periodo, Matteo Martina (3), fino a quel momento illuminante con le sue preziose invenzioni, era costretto ad abbandonare la sfida per un problema al ginocchio sinistro. Nonostante le difficoltà, il gruppo gialloblù non si disuniva e continuava a remare all’unisono, con il giovanissimo Simone Quarta (9) ancora una volta prezioso dalla panchina e protagonista con grinta e talento. Due canestri consecutivi di De Sousa (4) portavano la NPM in doppia cifra di vantaggio, ma Francavilla non demordeva e si riportava sotto con i punti portati in dote da De Ninno (15) e Murolo (14), in un secondo quarto estremamente frammentato. A pochi secondi dal termine del primo tempo, a causa di uno scontro di gioco, il giovane Quarta era costretto a rientrare in anticipo negli spogliatoi per un’evidente ferita alla testa. Nonostante l’ennesimo infortunio, i padroni di casa conducevano all’intervallo sul 30-23.

 

Al rientro in campo dopo la pausa lunga, la banda tarantolata appariva in affanno senza playmaker di ruolo a condurre gli attacchi. Immediatamente, i viaggianti ricucivano lo strappo e trovavano anche il momentaneo vantaggio. Dopo aver ricevuto le opportune cure mediche, Quarta tornava sul legno intrecciato e riprendeva in mano le chiavi dell’attacco salentino: con il giovane playmaker a guidare i monteronesi, Francesco Leucci(12), Povilaitis e Gianluca Pallara (15) trovavano canestri importanti che rinvigorivano i padroni di casa dopo alcuni minuti opaci. La terza frazione andava in archivio sul 42-37, siglato proprio da una tripla a fil di sirena di uno scintillante Pallara.

 

Il quarto decisivo vedeva ancora una volta grande equilibrio in campo: le due formazioni continuavano a replicarsi colpo su colpo finchè, tra 37’ e 39’ minuto, i tarantolati non indirizzavano la sfida con i preziosi canestri portati in dote da Francesco Leucci, Gianluca Pallara e Simone Quarta. Francavilla spaventava il pubblico di casa grazie a 5 punti messi a segno in pochi secondi da Angelo Prete (12), il quale riportava a sole quattro lunghezze i biancoblù. 

Tuttavia, la freddezza dalla lunetta di Povilaitis e Pallara mandava i titoli di coda definitivi sulla sfida, in un Pala “Quarta-Lauretti” in visibilio per la prova offerta dai beniamini griffati “Quarta Caffè”.

 

Una sfida difficile in partenza e che sembrava poter diventare “maledetta”: solo un grande gruppo può superare gli ostacoli senza disunirsi. La prestazione odierna dei tarantolati di coach Sandro Argentieri ha dimostrato per l’ennesima volta come il giovanissimo roster monteronese possa affrontare questo campionato di Serie C Gold pugliese con orgoglio e a testa alta, senza timori reverenziali e un immenso cuore dalle tinte gialloblù.

 

Per il giovane collettivo, il quinto turno di campionato prevede l’interessante trasferta sul campo della Valentino Basket Castellaneta: un nuovo appuntamento per continuare a crescere.

 

 

Matteo LEO (foto di Mino LEO)