Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

NPM: Prestazione opaca con Ruvo

Lunedì 7 Gennaio 2019 in Prima squadra

 

Talos Ruvo (95): Di Salvia (4), Laquintana (35), Marchetti (5), Bagdonavicius (25), Jovic (5), Eremita, Ippedico (9), Luzio, Luzza (7), Mascoli (5). All.: Dimitri Patella

 

Nuova Pallacanestro Monteroni (73): Errico (3), Calasso, Raupys (21), Drigo (8), Adekunle (12), Martina (1), Di Prospero (5), Quarta L. (6), Pallara, Chirico (17). All.: Sandro Argentieri

 

 

Parziali: 25-16; 24-23; 21-13; 25-21

Progressivi: 25-16; 49-39; 70-52; 95-73

 

 

Arbitri: Matteo Rodi e Fabrizio Farina Valaori di Brindisi

 

 

 

Si apre con una netta sconfitta il 2019 della Nuova Pallacanestro Monteroni. La formazione leccese, impegnata in trasferta con la Talos Ruvo in occasione della prima giornata di ritorno del campionato di Serie C Gold pugliese, è stata superata con il punteggio finale di 95-73.

 

Durante la prima frazione, i salentini si mostravano frizzanti in zona d’attacco grazie alle conclusioni vincenti firmate dalla coppia formata da Deji Adekunle (12) e Simas Raupys (21). Tuttavia, sul fronte dei padroni di casa si registrava un Vanni Laquintana (35) particolarmente ispirato, in grado di toccare la doppia cifra già nei primi 10’.

I baresi sfruttavano alla perfezione le ottime percentuali al tiro da fuori, scavando un primo allungo ratificato dal canestro a fil di sirena realizzato dal talentuoso Bagdonavicius che archiviava il primo quarto sul 25-16.

 

I gialloblù provavano a rispondere agli acuti dei padroni di casa affidandosi alle iniziative di Antonio Chirico (17) e Gianluca Pallara, mettendo in mostra un paio di azioni corali degne di nota. Ruvo non sbandava e, sfruttando qualche indecisione dei salentini, manteneva il controllo della situazione grazie a rapidi ed efficaci contropiedi che premiavano i vari Ippedico (9) e Di Salvia (4). 

Il canestro del propositivo Matteo Di Prospero (5) mandava le squadre negli spogliatoi sul parziale di 49-39.

 

Dopo la consueta pausa di 15’, i due team rimettevano piede in campo per dar vita alla seconda e decisiva metà dell’incontro. Sin dalle prime battute, la NPM si presentava al secondo tempo con timidezza, venendo punita dai canestri pesanti di marca ruvese. Nonostante i tentativi di LudovicoQuarta (6), la formazione tarantolata continuava a stentare, con i padroni di casa bravi a mantenere un cospicuo vantaggio e a chiudere la terza mini-frazione sul parziale di 70-52.

 

In vista degli ultimi 10’, la banda gialloblù provava silenziosamente a rientrare in scia, ispirata dalla carica del solito FrancescoErrico (3): il capitano dei viaggianti indicava la strada ai compagni con assist al bacio, convertiti in punti preziosi dai vari Drigo (8) e Chirico. Nel giro di pochi minuti, i salentini si riportavano in singola cifra di svantaggio ma, proprio nel momento di maggiore brillantezza, i fantasmi dei quarti passati tornavano ad aleggiare tra gli atleti tarantolati. Nuove disattenzioni lanciavano comodi contropiedi tra le steppe della difesa monteronese, permettendo ai ragazzi di coach Patella di riprendere in mano la situazione, dilagando nel finale con i canestri dei soliti Laquintana, Bagdonavicius e Luzza (7).

 

Le ottime percentuali al tiro di Ruvo hanno sicuramente giocato un fattore importante nell’economia del match, anche tenendo conto del divario di esperienza tra le due squadre in campo: tuttavia, a differenza di altre uscite stagionali, la squadra di coach Sandro Argentieri non ha saputo portare con sé la giusta costanza e la grinta che hanno contraddistinto la prima parte della stagione dei monteronesi, fornendo una prestazione opaca e altalenante nei 40’.

 

In ogni caso, il calendario offre subito l’occasione per un pronto riscatto: domenica 13 gennaio, alle ore 18, la NPM riceverà al Pala “Quarta-Lauretti”la Sunshine Basket Vieste, in uno scontro diretto particolarmente importante nei giochi per la salvezza.

 

 

Matteo LEO (foto di Mino LEO)