Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Quarta Caffè Monteroni: tanto orgoglio e prestazione maiuscola, ma alla fine vince San Severo

Domenica 12 Febbraio 2017 in Prima squadra

 

 

Quarta Caffè Monteroni (73): Balic (23), Calasso L.(2), Leucci (15), Paiano (5), Zanotti (18), Martina (2), Ingrosso, Calasso G., Mavric (8), Quarta. All: Massimo Dima.

 

Cestistica San Severo (84): Dimarco (14), Torresi (5), Ikangi (14), Cecchetti (10), Morgillo (10), Ciribeni (14), Losi (10), Fabi (5), Quarisa (2), Mecci. All: Piero Coen.

 

 

Parziali: 22-32; 22-29; 24-17; 5-6

Progressivi: 22-32; 44-61; 68-78; 73-84

 

Arbitri: Giulio Giovannetti e Fabrizio Suriano

 

 

 

 

La Quarta Caffè Monteroni esce a testa altissima dall’incontro con la Cestistica San Severo. I gialloblù, supportati dal caloroso pubblico amico del Pala “Quarta-Lauretti”, hanno impensierito i forti avversari, uscendo sconfitti con il punteggio finale di 73-84.

 

 

 

Orfani di Francesco Morciano e con Federico Ingrosso seduto in panchina ma non ancora in grado di scendere in campo, i padroni di casa hanno comunque messo in mostra un’eccellente organizzazione di gioco, con Francesco Leucci (15) bravo a colpire dalla lunga distanza. Sul fronte foggiano, Iris Ikangi (14) si fa notare con un paio di conclusioni di pregevole fattura, assieme ai vari Dimarco (14) e Morgillo (10).

I primi 10’ vanno in archivio sul parziale di 22-32.

 

La seconda frazione di gioco vede i tarantolati protagonisti in negativo con qualche palla persa, abilmente sfruttata dal talento offensivo della truppa di coach Piero Coen. Nonostante le resistenze salentine, San Severo sfodera le proprie armi migliori e riesce a costruire un gap rassicurante sfruttando anche elementi della lunga panchina come Leonardo Ciribeni (14) e il neo acquisto Jordan Losi (10). Le formazioni, così, guadagnano la via degli spogliatoi sul punteggio di 44-61.

 

 

La consueta pausa di 15’ è sfruttata a dovere dai padroni di casa, rientrati sul legno intrecciato con un atteggiamento più spregiudicato e “aggressivo”. Brillante la prestazione di Amar Balic (23), bravo a trovare gli spazi giusti e ad aprire le maglie difensive avversarie. Simone Zanotti (18) si conferma uno dei migliori lunghi del girone, assicurando presenza nel pitturato e punti preziosi alla causa salentina.

 

Assieme all’ottima partita disputata dai principali elementi del roster, è da sottolineare ancora una volta l’apporto fondamentale degli altri giovanissimi interpreti in campo, con Emin Mavric (8), Lorenzo Calasso (2) e Matteo Martina (2) che affiancano il capitano Paiano (5) e il resto della banda in una clamorosa rimonta. Al suono della terza sirena il tabellone segnapunti indica il risultato di 68-78.

 

Nell’ultima frazione, i padroni di casa toccano a più riprese la sola cifra di svantaggio, provando a impensierire la compagine giallonera: tuttavia, l’esperienza e la profondità del roster dei viaggianti riesce ad avere la meglio sulla brillante NPM, all’insegna di un ultimo periodo dal punteggio alquanto basso.

 

 

 

La prestazione dei ragazzi di coach Massimo Dima, energica e determinata, ha permesso al giovane collettivo tarantolato di rientrare in partita dopo aver subito un passivo importante: segnali più che positivi per un gruppo formato quasi esclusivamente da atleti under, a maggior ragione quando la partita è disputata contro un top team. Probabilmente, mai come quest’oggi il risultato è l’unica nota negativa di una serata di gran basket.

 

 

Con maggiore entusiasmo e consapevolezza dei propri mezzi, i salentini potranno preparare la prossima sfida. Domenica 19 febbraio, i gialloblù griffati “Quarta Caffè” saranno di scena in terra abruzzese per affrontare un’altra formazione di alta classifica come la Globo Infoservice Campli. Palla a due in programma per le ore 18.

 

 

Matteo LEO