Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

NPM battuta al supplementare da un cinico Martina Franca

Lunedì 7 Gennaio 2013

Il primo derby del 2013 vede la Npm fronteggiare il Martina Franca con Chirico ancora fuori dalla formazione disponibile, Durini oramai recuperato quasi completamente ma con la tegola dell’ultim’ora dell’ influenza che costringe Serroni a giocare febbricitante.

Il Martina Franca è squadra di rango ma il Monteroni ha acquisito meccanismi e confidenza da categoria per cui si parte con una gara sostanzialmente  in equilibrio; Il Martina Franca difende molto bene e toglie scioltezza alla NPM bloccando gli esterni;  i padroni di casa comprendono la fase di gioco e con Serroni  in veste di assist-men si appoggiano sui lunghi Paiano e Di Giacomo che dominano a rimbalzo e in attacco ove quest’ultimo è autore di una schiacciata al volo da sogno. Verso la metà del quarto il Martina Franca si avvantaggia leggermente grazie ad un incontenibile Bazzoli che approfitta di un leggero calo difensivo dei padroni di casa. Coach Lezzi inizia le rotazioni che mandano in confusione gli ospiti e con il canestro in penetrazione di Durini (+ tiro libero realizzato) , due conclusioni di potenza di Provenzano sorpassano il Martina Franca chiudendo il quarto avanti di tre punti.

Nella seconda frazione l’equilibrio regna sovrano , la partita si fa “maschia” ; Potì entrato grintosamente dalla panchina si fa sentire subito positivamente in difesa ed in attacco ove però pecca un po’ di precipitazione ; sono le conclusioni di Paiano e Serroni a contenere il Martina che si affida a Bazzoli , Graziani e Maggi per tentare il sorpasso. Cosa che riesce a 19 secondi dalla fine ma dopo il time out di Lezzi che organizza mirabilmente la rimessa  Provenzano riporta in vantaggio i suoi su assist di Durini.

Nel terzo quarto Il Martina Franca è più preciso nelle conclusioni e su ciò costruisce un piccolo vantaggio che Lezzi smonta optando per un quintetto con due play e ordinando ai suoi la zona match-up. La mossa funziona così che Durini con due assist sblocca il tabellino di Salamina che colpisce dall’arco; con ciò si ottiene di spostare l’attenzione della difesa ospite sui due piccoli. Con Serroni che debilitato dalla febbre fatica ad uscire dalla  morsa dei blu-arancio Provenzano è invece lesto ad approfittare della situazione realizzando a riptizione e il divario si riduce a meno 3.

Nel quarto tempo Lezzi insiste con la formazione composta da Durini, Salamina, Provenzano, Potì e Paiano; i cinque giocano per 4 minuti ad altissimo livello portandosi in vantaggio di 7 punti! Salamina libero dall’onere di portar palla e gestire i ritmi si mette in evidenza come realizzatore. Poi i cambi necessari per i falli che iniziano a gravare specie sui lunghi obbligano Lezzi a smontare il quintetto; Il Martina è lesto ad approfittarne concentrando il gioco sui suoi lunghi e punto su punto ricuce lo strappo. In questa fase i lunghi leccesi purtroppo falliscono una serie di incredibili conclusioni dal pitturato seppur imbeccati egregiamente, a turno, da Salamina e da Durini. E la NPM paga dazio anche per colpa di tiri liberi tirati con percentuali non eccelse; il Martina ringrazia e realizzando invece tutti i liberi a propria disposizione porta la gara al supplementare.

Gli “extra cinque minuti” sono vibranti con il Martina che va avanti di due subito bloccato da Salamina e Provenzano che colpiscono dalla lunga distanza; la NPM passa a condurre e sebbene perda di efficienza nelle conclusioni offensive ribatte colpo su colpo agli ospiti che non riescono a sorpassare. Purtroppo anche in questa fase si notano soluzioni offensive monteronesi fuori dai giochi predisposti, delle vere e proprie forzature che contraddicono le richieste della panchina; queste soluzioni “poco logiche “ già viste nella fase finale del quarto tempo danno al Martina la possibilità di agganciare e superare sul filo di lana i padroni di casa che con Salamina da tre cercano di ribaltare all’ultimo secondo l’esito della gara.

Ma il tentativo non riesce e la NPM perde l’incontro arbitrato in maniera superlativa dai Sig.ri Isimbaldi e Liberali,  vinto con merito dal Martina Franca che è stato bravo a sfruttare ogni minimo errore  dei gialloblù.

Ma la DNB si sa è campionato di livello troppo elevato per concedere una … prova d’appello! Padroni di casa che dunque abbandonano il palazzetto soddisfatti per aver tenuto testa ad una ottimo Martina ma consapevoli di aver sprecato una ghiotta occasione per rimpinguare la classifica.