Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Quarta Caffè Monteroni: amara sconfitta casalinga con Ceglie

Domenica 3 Dicembre 2017 in Prima squadra

 

Quarta Caffè Monteroni (72): Durini (22), Errico, Latella (10), Chirico (17), Ljoljic (15), Guido, Lorenzo, Quarta Lud. (5), Pallara G. (n.e.), Iacomelli, Martino (n.e.). All: Sandro Argentieri

 

 

Nuova Pallacanestro Ceglie (78): Verardi (2), Greco (18), Pandolfi (10), Bosnjak (21), Martignago (2), Dusels (25), Rotundo, Pacifico (n.e.), Curri, Ciracì (n.e.), Argentiero (n.e.). All: Slavko Djukic

 

 

Parziali: 11-25; 28-19; 23-15; 11-19

Progressivi: 11-25; 39-44; 62-59; 72-78

 

 

Arbitri: Francesco Menelao di Mola di Bari (BA) e Mario Stanzione di Molfetta (BA)

 

 

Note: Usciti per 5 falli – Ljoljic, Errico (M) e Verardi (C)

 

 

Sconfitta amarissima per la Quarta Caffè Monteroni nel dodicesimo turno del campionato di Serie C Silver pugliese: i salentini sono stati superati a domicilio dalla Nuova Pallacanestro Ceglie con il punteggio finale di 78-72, al termine di una sfida equilibrata e ben giocata dai padroni di casa.

 

 

Nonostante i problemi iniziali patiti nel primo quarto, con un attacco poco fortunato e una difesa ad intermittenza, i tarantolati riuscivano a recuperare il passivo in doppia cifra già nel corso della seconda mini-frazione, ispirati dalle giocate di un Antonio Chirico (17) particolarmente ispirato nella metà campo offensiva. Anche l’organizzazione difensiva dei padroni di casa andava in crescendo, nonostante i cegliesi potessero contare sulle giocate tutto talento di Dusels (25) e di Bosnjak (21).

 

Il riposo lungo arrivava proprio in un momento ispirato positivo per la NPM ma, al rientro in campo, gli atleti griffati “Quarta Caffè”, riprendevano esattamente da dove avevano interrotto 15’ prima e ottenevano anche il primo vantaggio della partita con i canestri di Federico Durini (22) e la buona presenza nel pitturato di Miroslav Ljoljic (15), orchestrando ottimi contropiedi e un gioco collettivo efficace.

 

Ceglie non demordeva e rimaneva agganciata alla partita grazie alle giocate dei suoi elementi più rappresentativi: la partita, maschia fin dalla palla a due, seguiva la stessa trama anche nella frazione decisiva, con le due formazioni ormai coinvolte in un vero e proprio testa a testa cestistico fatto di sorpassi e agganci continui nel punteggio.

Nei minuti decisivi, tuttavia, i viaggianti riuscivano a pescare i falli della difesa monteronese e a convertirli in punti pesantissimi dalla linea dei tiri liberi. Sul fronte opposto, l’attacco dei tarantolati faticava a ritrovare la via del canestro, facendo sfumare i sogni di una vittoria NPM. Da sottolineare in ogni caso la splendida cornice di pubblico che ha colorato il Pala "Quarta-Lauretti", rappresentando una bella immagine per l'intero ambiente cestistico monteronese

 

 

Ancora una prestazione positiva per i ragazzi di coach Sandro Argentieri, bravi a tener testa ad una formazione d’alta classifica ma incapaci di sferrare la zampata decisiva nel finale. I gialloblù potranno comunque provare a riscattarsi immediatamente nel turno infrasettimanale previsto nella serata di giovedì 7 dicembre: i tarantolati saranno di scena a Castellaneta, ospiti della Valentino Castellaneta, team che al momento lotta per un posto tra le prime otto del campionato.

 

 

Matteo LEO (foto di Mino LEO)