Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Quarta Caffè Monteroni: Urrà, gialloblù! I salentini volano in semifinale!

Domenica 22 Aprile 2018 in Prima squadra

 

Action Now Monopoli (78): Romano (4), Torresi (20), Preite (13), Annese (9), Mirone (12), Paparella (9), Palmitessa (n.e.), Formica, Giovinazzi, Calisi, Barnaba (n.e.), Elksnis (11). All.: Antonio Lezzi

 

 

Quarta Caffè Monteroni (84): Durini (16), Errico (3), Leucci (13), Chirico (23), Ljoljic (15), Guido (n.e.), Martino (n.e.), Tsatas (3), Quarta, Latella (9), Iacomelli, Pallara (2). All.: Sandro Argentieri

 

 

Parziali: 16-21; 27-20; 15-17; 20-26

Progressivi: 16-21; 43-41; 58-58; 78-84

 

 

Arbitri: Claudio Campanella di Santeramo in Colle (BA) e Marco Mitrugno di Mesagne (BR)

 

 

 

Diciamolo chiaramente: quanti “esterni” al mondo cestistico gialloblù avrebbero mai immaginato che la “Cenerentola” tarantolata riuscisse a superare la forte Action Now Monopoli nel primo turno dei playoff, con tanto di fattore-campo a sfavore? Eppure, la straordinaria prestazione della Quarta Caffè Monteroni in gara-3 ha permesso al collettivo salentino di raggiungere le semifinali della post season del campionato di Serie C Silver pugliese con la vittoria sigillata dal 78-84 finale.

 

 

Nella frazione inaugurale, i salentini si mostravano frizzanti, con un particolarmente ispirato capitan Leucci (13) a prendere per mano la squadra mettendosi in mostra in fase realizzativa (ben nove punti nei primi 10’). 

Monopoli rispondeva grazie alle buone iniziative di un pericoloso Annese (9) ma, commettendo ben otto falli di squadra nella prima frazione, lasciava ai viaggianti la possibilità di mantenere un minimo vantaggio con le gite in lunetta: il primo quarto si chiudeva infatti sul parziale di 16-21.

 

I secondi 10’ vedevano Miroslav Ljoljic (15) muoversi ottimamente in fase offensiva, con il lungo croato in casacca gialloblù eccellente nel rintracciare i falli avversari e preciso sia a cronometro fermo sia nei tiri “dal campo”. Accanto a lui si segnalava l’energia assicurata come sempre dal trio composto da George Tsatas (3), Francesco Errico (3) e Gianluca Pallara (2), i quali guidavano i salentini anche in doppia cifra di vantaggio. Tuttavia, la formazione padrona di casa non si arrendeva e, affidandosi alle mani di Torresi (20) e Preite (13) ricuciva lo strappo e riusciva anche a riportarsi in vantaggio con i canestri Ronalds Elksnis (11): le formazioni entravano negli spogliatoi del Pala “Melvin Jones” sul punteggio parziale di 43-41.

 

 

Dopo il canonico quarto d’ora di pausa, il match poteva finalmente riprendere: Antonio Chirico (23) timbrava un parziale iniziale di 2-9, ispirato dalle giocate di Federico Durini (16), mettendo in chiaro le intenzioni tarantolate di voler tener vivo il sogno qualificazione. Monopoli ancora una volta confermava il proprio status di top-team, reagendo al buon momento salentino grazie all’esperienza di Torresi e alla fisicità di Elksnis. Sul campo continuava a regnare l’equilibrio nonostante gli sforzi di un acciaccato Domenico Latella (9), come testimoniato dal parziale che chiudeva la terza frazione sul 58-58.

 

I decisivi e ultimi 10’ palesavano l’importanza della posta in palio e la stanchezza di una sfida su tre partite sempre intense e combattute. Nonostante le difficoltà, le due squadre continuavano a darsi battaglia su ogni pallone: a 5’ dal termine, i gialloblù provavano ad allungare ancora una volta con Chirico e Latella portandosi sul +5, ma i monopolitani rimanevano in scia con i suoi elementi migliori.

Negli ultimi 30” di gioco, sul +7 gialloblù, la formazione barese riusciva a recuperare un pallone in zona difensiva, sfruttato dalla tripla di Torresi che riapriva la sfida e fissava il punteggio sul 75-79. Chirico subiva il fallo della difesa biancoazzurra e realizzava un preziosissimo en-plein a cronometro fermo. Tuttavia, una nuova “bomba” firmata da Preite (13) aggiungeva nuova suspense all’incontro. Sul fallo sistematico dei monopolitani, Federico Durini manteneva la necessaria freddezza per riportare a due possessi di vantaggio i suoi: il tentativo dai sei metri e settantacinque di Calisi era respinto dal ferro, mentre il pallone veniva agguantato dal lesto Chirico. L’atleta di Pozzuoli, ancora una volta chiamato a misurarsi con i tiri liberi, realizzava un uno su due che archiviava definitivamente il match e regalava un nuovo, incredibile capitolo alla straordinaria stagione cestistica monteronese.

 

 

C’è un filo conduttore che unisce questa partita al precedente capitolo andato in scena lo scorso giovedì. Qualche giorno fa, con un’impresa sfumata sul più bello, più di qualche lacrima ha rigato i volti di tifosi ed atleti gialloblù; quest’oggi, il gruppo di coach Sandro Argentieri ha regalato quella strana bellezza, quel dolce sapore delle lacrime di gioia, tipiche dei sognatori che non hanno mai smesso di crederci.

 

 

Abbiamo ampiamente esaurito il vocabolario a nostra disposizione per descrivere l’impresa stagionale dei tarantolati. Non basta che ripeterlo ancora una volta, per renderci conto che è tutto vero: la Quarta Caffè Monteroni affronterà il Basket Francavilla nella semifinale playoff del campionato di Serie C Silver.

 

 

Matteo LEO (foto di Mino LEO)