Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

Il 2016 della MD Discount-Quarta Caffè comincia con Valmontone

Venerdì 1 Gennaio 2016 in Prima squadra

Il 2016 gialloblù della MD Discount-Quarta Caffè Monteroni inizia con il “botto”, rappresentato dalla delicata trasferta che attende il sodalizio salentino nel primo week-end dell’anno. I ragazzi di coach Manfreda, infatti, saranno di scena in quel di Valmontone per affrontare i locali della Virtus.

 

Il match in terra romana nasconde numerose insidie per i monteronesi, fermi a quota 10 punti da sette turni consecutivi: i laziali, con la clamorosa sconfitta contro Vasto (73-72, con un vantaggio di 14 punti annientato negli ultimi tre minuti) sono stati agganciati proprio dagli abruzzesi in ultima posizione (6 punti) e intendono riscattarsi immediatamente per accorciare la classifica nella parte “calda”.

 

I bianconeri, allenati da coach Agostino Origlio (dopo l’esonero di Francesco Casadio), possono contare sulle abilità del giovane Marco Reali, prelevato in estate dalla Virtus Roma e considerato uno degli atleti più interessanti della sua annata (1995), come testimoniano le numerose apparizioni in maglia azzurra in vari tornei internazionali di categoria.

Per i viaggianti ancora da valutare le condizioni di Yancarlos Rodríguez: il forte playmaker infortunatosi lo scorso 6 dicembre a Bisceglie dovrebbe rientrare progressivamente a pieno regime con il nuovo anno. Non dovesse farcela per la prossima sfida, coach Manfreda affiderà ancora una volta le chiavi dell’attacco al classe ’99 Matteo Martina che, a dispetto dell’età anagrafica, scende in campo risultando un elemento prezioso per i suoi compagni.

Dalla panca di Valmontone pronto ad alzarsi Federico Nozzolillo, combo-guard che nella passata stagione ha vestito la casacca di Spilimbergo in DNC.

 

Uno degli elementi di spicco dei padroni di casa è sicuramente Dario Scodavolpe, esperto atleta del 1983 e figlio d’arte del famoso Alberto (vincitore nel 1980 di una Coppa Korac con Rieti). Mancino e completo su entrambe le metà campo, Scodavolpe si alternerà con il giovane Pier Claudio Di Bello, schierabile anche in posizione di ala piccola.

Sul fronte monteronese nulla di nuovo sotto al sole, con il ruolo di guardia affidato come sempre a Federico Ingrosso, solidissimo difensore chiamato anche a gestire le offensive assieme al già citato Martina e a rendersi pericoloso in fase di realizzazione.

 

Nello spot di ala piccola, coach Origlio farà leva sul binomio costituito da Antonio De Fabritiis (eccellente realizzatore) e Stefano Cecchetti (capitano dei laziali alla sua quarta stagione con i colori bianconeri). I due atleti dovranno fronteggiare il rinato Alessandro Potì, ormai pienamente ripresosi dai guai fisici che lo avevano tenuto lontano dai campi da gioco per un mese. Il mancino gialloblù (autore di 22 punti nella sconfitta casalinga con Campli) lascerà qualche minuto di intensità al giovane Andrea Pinto, esplosivo prodotto del vivaio chiamato a dare il proprio contributo partendo dalla panchina.

 

A giostrare da “4” per Valmontone ci sarà il roccioso Luca Pongetti, atleta del 1990 acquistato in estate dopo una buona stagione alla Stella Azzurra Roma. Per i salentini dovrebbe partire in quintetto il capitano Alessandro Paiano, jolly del settore lunghi e schierabile anche da pivot. In panchina al fianco di coach Manfreda ci saranno Gianmarco Ianuale e Angelo Prete, chiamati a incidere sul match a cronometro già avviato.

 

Sotto canestro, i padroni di casa potranno contare su due volti conosciuti ai tifosi monteronesi: il primo, cresciuto nel vivaio gialloblù prima di spiccare il volo nei massimi campionati nazionali, risponde al nome di Luca Bisconti (giunto alla corte della Virtus dopo aver iniziato la stagione in quel di Palestrina); il secondo, Alessandro Di Giacomo, ha vestito la casacca NPM per una sola stagione, prima di trasferirsi anche lui a Palestrina dove nelle ultime due stagioni ha dimostrato ampi miglioramenti in termini difensivi dopo la parentesi in Salento.

A duellare con il “passato” ci sarà il “presente”, rappresentato dallo strapotere fisico e tecnico di Manuele Mocavero, miglior realizzatore del girone e autore di 23 punti contro un altro “mostro sacro” del ruolo come Christian Di Giuliomaria.

 

In un match così importante per entrambe le compagini è praticamente impossibile azzardare un pronostico: non resta che attendere la data cerchiata in rosso (domenica 3 gennaio, ore 18) per scoprire il verdetto della palla a spicchi.

 

Matteo LEO