Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Nuova Pallacanestro Monteroni

News

"L'approfondimento tecnico" di Luigi Messa - Il Monteroni inciampa ad Agropoli

Martedì 11 Dicembre 2012

Si ferma a cinque successi consecutivi la striscia vincente della Quarta Caffè MD Discount Nuova Pallacanestro Monteroni nel Girone C del campionato DNB. I salentini cadono sul campo di Agropoli (73 a 59 il punteggio finale per i campani) al cospetto di una formazione che, almeno sulla carta, si presentava come decisamente abbordabile per il quintetto di coach Lezzi. In realtà i padroni di casa non hanno fatto nulla di trascendentale, mentre i monteronesi sono incappati in una serata di scarsa vena collettiva, che li ha visti uscire mentalmente dal match quasi subito, navigando per lo più fra i 6 ed 10 punti di scarto, per poi scivolare sino a meno 18 nell’ultimo quarto. La formazione salentina, se per un verso non ha mai dato l’impressione di perdere irrimediabilmente il contatto con gli avversari, per altro non ha mai davvero fare intravedere la possibilità di prendere in mano l’inerzia dell’incontro.

Si è trattato di un passaggio a vuoto la cui lettura in chiave tecnica è da ascrivere ad una serie di fattori concomitanti, che, però, nel loro complesso danno la misura della serata ricca più di ombre che di luci dei salentini.

In primo luogo, l’assenza per infortunio di Federico Durini ha nuovamente ridotto le rotazioni di coach Lezzi, riproponendo i problemi d’inizio stagione, che sembravano svaniti per incanto con l’innesto nel roster di Stefano Potì. Ma ancor più, i viaggianti hanno pagato una percentuale a dir poco imbarazzante dalla lunetta (8 su 23 per un misero 35% finale), ed hanno perduto nettamente la battaglia sotto le plance (43 rimbalzi per Agropoli contro 23 del Monteroni), consentendo agli avversari ben 12 rimbalzi offensivi (contro soli 3 dei monteronesi), con i conseguenti secondi tiri. In ragione di ciò i campani, pur avendo tirato peggio dal campo nel complesso (38% contro il 42% dei salentini), hanno però tirato 12 volte in più (65 tiri contro 43). E nella interpretazione di questi dati statistici è la chiave della sconfitta di capitan Chirico e compagni.

Stefano Provenzano (autore di 22 punti), Antonio Chirico (11 punti per lui) e Alessandro Di Giacomo (10 punti finali) hanno offerto delle prestazioni in linea con i loro standard del periodo, confermando appieno le loro attuali medie realizzative. Unica pecca, per Provenzano e Di Giacomo, le percentuali dalla lunetta. Da encomio, poi, la prova del giovane Errico, con 8 falli subiti e 3 palle recuperate, ma anche per lui col neo del 33% dalla linea della carità.

Ma la vera brutta notizia della serata per i monteronesi, al di là della sconfitta, è stato l’infortunio muscolare che ha escluso dal match il capitano Chirico a metà del 3° quarto di gioco. Gli accertamenti strumentali diranno dell’entità della lesione, sperando che non si tratti di un’ulteriore tegola che precipita sulla formazione salentina, già sin qui oltremodo bersagliata dalla sfortuna, sotto forma di infortuni. L’eventuale indisponibilità della forte ala napoletana costringerebbe Serroni, assente da inizio stagione per l’intevento subito al gomito destro, ma che si allena col gruppo da diverse settimane, a forzare i tempi del suo rientro.

La prossima trasferta, infatti, assegna punti che valgono doppio, trattandosi di rendere visita al Bernalda, che è potenziale avversario nella lotta per la salvezza (obiettivo che è e resta quello cui puntano i monteronesi). Bisognerà solo capire in quali condizioni di organico si presenterà all’appuntamento la Quarta Caffè MD Discount Nuova Pallacanestro Monteroni, e se quindi potrà, o meno, giocarsi sino in fondo le sue carte anche in terra lucana.

Luigi Messa - (www.pianetalecce.it)